Cosa è andato davvero storto con AirPower?

Venerdì scorso siamo rimasti sorpresi dalla bomba che, un anno e mezzo dopo la suaannuncio originale nel keynote di iPhone X, AirPower non vedrà mai la luce del giorno. Melarinunciò ufficialmente al progetto.

Cosa è andato veramente male con AirPower?

La notizia è stata data per la prima volta a TechCrunch , attraverso una breve dichiarazione di E Riccio , Vicepresidente senior dell'ingegneria hardware di Apple:



Dopo molti sforzi, abbiamo concluso che AirPower non soddisferà i nostri standard elevati e abbiamo annullato il progetto. Ci scusiamo con i clienti che erano entusiasti di questa versione. Continuiamo a credere che il futuro sia wireless e ci impegniamo a guidare l'esperienza wireless.

Se Riccio firmato, è lui che si è preso la colpa del fallimento in Apple. Probabilmente è stato colui che ha dato il via libera a Phil Schiller per annunciare il prodotto a settembre 2017, prima che fosse davvero pronto per entrare sul mercato.

E questo è stato fondamentalmente l'unico più grande errore di Apple in tutta questa storia: annunciare al mondo, e ancora in una nota chiave di nuovi iPhone, un prodotto incompiuto. Inoltre, se ci fermiamo a pensare, non c'è bisogno che l'azienda annunci qualcosa con tanto anticipo; può sempre scegliere il momento migliore per farlo, in base allo stato di avanzamento interno di ogni progetto.

A volte, può essere strategicamente o commercialmente buono per Apple (o altre società) annunciare qualcosa in anticipo.Il servizio Apple TV +,per esempio, non corre alcun rischio; non dipende da nessuna tecnologia speciale, sono stati firmati contratti e molte di quelle produzioni che abbiamo visto nel keynote sono già state girate e sono ora in fase di post-produzione.

Ma comunque cosa è andato storto con AirPower?

Il prodotto

Dire che AirPower sarebbe semplicemente una base di ricarica wireless in grado di alimentare tre dispositivi, come molti già esistenti oggi sul mercato, è molto superficiale.

Sì, in pratica, più o meno, era così: AirPower sarebbe una base bianca di forma ovale in grado di ricaricare un i phone , un Orologio Apple, e il Custodia di ricarica per AirPods contemporaneamente. Ma per mettere il proprio marchio in questo prodotto, Apple ha voluto - come al solito - fare qualcosa di diverso e, soprattutto, migliore.

Tutte le basi di ricarica oggi sul mercato hanno una, due o anche tre bobine elettromagnetiche per l'utilizzo della ricarica wirelesslo standard Qi.Ciò significa che ogni dispositivo posizionato su di essi deve essere posizionato correttamente al centro di ciascuna bobina per stabilire la comunicazione.

All'interno di AirPower, Apple voleva inserire più di 20 (!) Di questi mulinelli - in un layout più o meno come mostra il design di questo brevetto:

Cosa è andato veramente male con AirPower?

Crediti: brevetto Apple

In modo intelligente, la base rileverà quindi il dispositivo nella posizione migliore della bobina e lo attiverà solo. Con questo, l'utente non dovrebbe più preoccuparsi della posizione esatta o dell'ordine che lancia il suo iPhone, Apple Watch e / o AirPods su AirPower; il motto sarebbe il classico della mela,funziona e basta.

Come ciliegina sulla torta, Apple implementerebbe anche un sistema di comunicazione tra i dispositivi posizionati su AirPower, in modo che lo schermo dell'iPhone potesse mostrare il livello di carica di ciascuno di essi. Molto bella.

Ovviamente, va notato anche qui che Apple Watch utilizza un sistema di ricarica a induzione proprietario (non Qi, come l'iPhone e i nuovi AirPods). Cioè, la stragrande maggioranza di queste basi di ricarica generiche sul mercato non è in grado di alimentarlo.

Ipotesi di cosa è andato storto

L'affermazione di Riccio, ovviamente, era piuttosto vaga. Un prodotto che non soddisfa gli elevati standard imposti da Apple può significare molte cose.

Ecco le ipotesi più ovvie, come base per quello che abbiamoho sentito negli ultimi mesi:

  • Anche con tutta l'ingegneria e la gestione intelligente dell'attivazione della bobina, il prodotto era surriscaldamento . L'elettronica da riscaldare è normale, soprattutto quelle che si occupano di energia, ma solo fino a un certo punto; e nel caso di un tale prodotto, il calore potrebbe anche interferire negativamente con le prestazioni della ricarica stessa.
  • L'idea delle bobine interne 21-24 potrebbe essere fantastica per risolvere il problema che a volte i dispositivi non si ricaricano perché mal posizionati, ma questo ha comportato molto interferenza interna in AirPower - ancora una volta, danneggiando le sue prestazioni.
  • Come un comunicazione caratteristica tra i dispositivi posizionato sulla base era piuttosto buggato, mostrando sullo schermo dell'iPhone valori incoerenti del proprio livello di ricarica senza un livello di precisione soddisfacente.

Dei tre punti precedenti, sicuramente il primo sarebbe il più grave. Molte persone lasciano queste basi di ricarica sui comodini, e non riescono nemmeno a pensare a un dispositivo che sappia prendere fuoco e dare fuoco a una casa.La lezione del Galaxy Note7non è stato dato solo a Samsung.

Finora parliamo di difficoltà tecniche che in teoria dovrebbero essere superate da Apple, prima o poi. Apparentemente, se il motivo era uno o più di questi, le leggi della fisica hanno ancora la loro forza. Alcuni prodotti a volte sono progettati in anticipo.

Ma queste non sono le uniche ipotesi. Lo staff di iFixit, ad esempio,ha esaminato l'intero caso eè quasi certo che Apple sia stata in grado di fabbricare unità AirPower completamente funzionali nei propri laboratori. Il problema, hanno detto, avrebbe a che fare con le interferenze elettromagnetiche ele varie normativeimposto da organismi americani ed europei.

William Lumpkins, vicepresidente tecnico diServizi O&S,spiega che i campi elettromagnetici emessi da più bobine all'interno di AirPower potrebbero agire come onde quando si scontrano, generando quelle che chiamano frequenze armoniche - la cui sfida cresce in proporzione a un numero di bobine interlacciate.

Nel tempo, queste armoniche si sommano e diventano segnali davvero potenti nell'aria. E questo può essere negativo: puoi persino disabilitare il pacemaker di qualcuno se il livello è troppo alto. Oppure può cortocircuitare gli apparecchi acustici.

C'era anche qualcuno che aveva scommesso che il costo di AirPower sarebbe stato troppo alto e che Apple avrebbe rinunciato. Le voci variavano tra$ 150e$ 200,ma secondo me, anche se Apple dovesse venderlo a $ 250 (il che sarebbe assurdo), questo non è un motivo sufficiente per lei per annullare il progetto.

E adesso?

Bene. Come avrai notato, non posso appuntare loro una risposta esatta alla domanda posta nel titolo di questo articolo; solo Apple potrebbe rispondere con certezza, e difficilmente lo farà.

La cancellazione di AirPower è una pietra miliare nella storia di Apple perché non c'è nessun altro caso recente di un suo prodotto, in particolare hardware come quello, è stato annunciato e poi abortito. L'unico esempio simile che posso ora ricordare era un filepromessa fatta da Steve Jobs nel 2010per rendere FaceTime uno standard aperto (che non si è ancora materializzato, probabilmentea causa di problemi legali); ma, senza dubbio, è qualcosa di completamente diverso.

perché non posso cambiare la mia immagine del profilo di Steam?

D'altra parte, gran parte dei media e tutta la massa di Mele haters voglio e proverò a rendere questo caso qualcosa di più grande di quanto non sia in realtà. L'errore più grande di Apple in tutta questa storia, come ho detto all'inizio dell'articolo, è stato quello di aver annunciato il prodotto in anticipo. Annullare un progetto, qualunque sia il motivo, non è raro nelle grandi aziende come Mela. Dall'annuncio di AirPower, questo deve essere accaduto più volte senza che nemmeno noi fossimo a conoscenza di tali progetti. Ed è così che deve essere.

Inoltre, anche se tu e molti di noi eravate ansiosi per l'arrivo di AirPower, il prodotto in sé non smetterebbe di essere semplicemente una base di ricarica wireless con alcune migliorie e differenziali rispetto a quello che abbiamo già oggi sul mercato. Sicuramente non sarebbe un prodotto che sposterebbe qualche ago dai miliardi che Apple produce ogni anno. Il danno qui è totalmente intangibile, non finanziario.

Lascia che tutto questo serva da lezione per l'azienda e non si ripeta un tale imbarazzo in qualunque momento presto. C'è anche la cheerleader, che sa di tanto in tanto stupire con il lancio di un AirPower 2 ripensato e ancor meglio di quel prodotto che non arriverà mai alle nostre mani. Il lavoro continua.

Vedi altro: Per la terza volta quest'anno, Apple taglia i prezzi degli iPhone in Cina

Scelta Del Redattore


Come aggiornare l'iPhone jailbroken a iOS - Tutorial

Apple Come Ios


Come aggiornare l'iPhone jailbroken a iOS - Tutorial

In questo articolo, parleremo di Come aggiornare iPhone jailbroken a iOS - Tutorial. Cominciamo! Leggi questo articolo per saperne di più.

Per Saperne Di Più
Configura Macrium Reflect Clone su SSD Windows 10

Come Fare Windows


Configura Macrium Reflect Clone su SSD Windows 10

In questo articolo, parleremo di Set Up Macrium Reflect Clone to SSD Windows 10. Cominciamo! Leggi questo articolo.

Per Saperne Di Più